Verona: Padania

Chissà perché il problema della sicurezza riguarda sempre gli altri.

Il 2 maggio 2008, cinque frocetti nazi, con una scusa, hanno aggredito tre ragazzi che si facevano bellamente i fatti propri e ne hanno ridotto uno in fin di vita ammazzato uno, purtroppo.

Non ho sentito o letto di nessun esponente “padano” parlare di sicurezza.

La sicurezza è un emergenza solo quando sono gli stranieri a sprangare un italiano.

Ma quando è un gruppo di italiani, un gruppo perché come al solito i frocetti nazi si muovono in branco come i loro predecessori di 70 anni fa, il problema non esiste.

Quando sono loro gli assassini allora l’emergenza non c’è più.

Queste caccole sono così coraggiose da scappare all’estero per non farsi beccare dalla polizia.

Cinque microcefali della Verona bene, quella che probabilmente va a messa tutte le domeniche per farsi vedere dagli altri camerati/padani e poi va allo stadio a menarsi, mentre mami e papi vanno a fare il giretto fuori porta con la loro nuova spider.

“Ma cosa vuoi mai, sono solo ragazzi. Queste cose sono sempre capitate”. Sarà questo il testo degli avvocati difensori di questi assassini di merda che non faranno manco mezza giornata di carcere. Questi hanno il grano e in Italia se hai il grano, puoi anche ammazzare qualcuno, sempre ammesso che guadagni meno di te. Siamo nella casa delle Libertà, evviva!

By | 2008-05-05T18:23:06+00:00 May 5th, 2008|Cronaca|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment