Politico dilettante in un Paese corrotto

E’ davvero incredibile come possano accadere certe cose.
I nostri amici alleati storici contro il comunismo, attaccano il nostro Paese e il nostro premier.

Si legge oggi sul Corriere della Sera e anche sulla versione cartacea di Repubblica, uno stralcio della cartella stampa della Casa Bianca che non da’ certo una visione pulita della nostra politica.

Dato che non ho a disposizione l’originale perché non l’ho trovato in rete, posto il virgolettato di Corriere.it che presumo sia piuttosto fedele all’originale.

«Il premier italiano è stato uno dei più controversi leader nella storia di un paese conosciuto per corruzione governativa e vizio. Principalmente un uomo d’affari con massicce proprietà e grande influenza nei media internazionali. Berlusconi era considerato da molti un dilettante in politica che ha conquistato la sua importante carica solo grazie alla sua notevole influenza sui media nazionali finché non ha perso il posto nel 2006»

Questo lo sapevamo già, solo che qualcuno continua a fare finta di non saperlo.

«Odiato da molti ma rispettato da tutti almeno per la sua ‘bella figura’ (in italiano nel testo) e la pura forza della sua volontà – afferma la biografia – Berlusconi ha trasformato il suo senso degli affari e la sua influenza in un impero personale che ha prodotto il governo italiano di più lunga durata assoluta e la sua posizione di persona più ricca del paese»

Bella Figura con quei capelli finti? Ma dai, su, non pigliamoci per il culo. Sappiamo benissimo che la Bella Figura e’ solo leccaculismo professionistico da parte dei suoi sostenitori.

Il corriere dice che chi ha compilato questa cartella stampa ha preso i dati dalla Encyclopedia of World Biography, aggiornata al mese scorso. Evidentemente non solo in Italia, ma anche all’estero sanno bene con chi hanno a che fare. Ma gli italiani no. Un vero peccato.

FONTE

By | 2017-02-23T09:39:33+00:00 July 8th, 2008|Estero|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment