Tovarisc Berlusconi: scudo spaziale una provocazione

SMIRNE – “La Federazione russa è stata provocata”.

Questa la dichiarazione di Silvio Berlusconi al termine del vertice italo-turco a Smirne.

Quindi, secondo il nostro premier, oggi la Russia è vittima di una provocazione da parte degli Stati Uniti, che vuole installare postazioni missilistiche da difesa in Polonia e Repubblica Ceca.

Dimenticando che stiamo parlando di due stati sovrani che hanno accettato un accordo con gli USA, non sono certo stati obbligati da qualcuno a farlo.

Sono queste “provocazioni” ad aver generato a Mosca le dure reazioni che si sono viste nei giorni scorsi, il che equivale, innegabilmente, al prendere le parti della Russia del suo amico Putin.

Pur conoscendo la nota tendenza a tenere il piede in due scarpe del nostro premier, è adesso ancora più chiaro che preferisce l’orso Putin, l’ex direttore del KGB sovietico, un comunista duro e puro, che non ha mai fatto mistero di voler tornare ai fasti della vecchia Unione Sovietica.

“Diciamolo chiaro – sostiene Berlusconi – la Russia ha subìto delle provocazioni, con il progetto di collocare i missili in Polonia e Repubblica Ceca, e con il riconoscimento del Kosovo così come con l’ipotesi di un ingresso di Ucraina e Georgia nella Nato”. (fonte)

Diciamolo pure chiaro, preferisco Putin all’abbronzato Obama, questo quello che si può leggere tra le righe.

Anche cercando di capire le ragioni di queste affermazioni, pur volendo trovare un senso pratico a questa scelta, vuoi per convenienza (la Russia è attualmente il nostro principale fornitore di gas..), vuoi per qualch obiwettivo politico d’immagine (è altrettanto nota la volontà di Berlusconi a voler apparire come “mediatore” in campo internazionale, peraltro lecita), quello che “stride” in tutto questo è il valzer intorno ai personaggi.

Ma come, fino a qualche giorno fa, il suo principale amico era quel Geroge W.Bush, da lui definito come “un grande presidente”, quello con cui “mai c’è stata discordanza”…

Dimentica forse il nostro premier che l’idea di piazzare quelle basi è proprio del suo amico Bush ?

E Putin ? Dimentica il nostro premier che è il personaggio più legato al vecchio comunismo sovietico tra quelli che oggi siedono in qualche posizione di potere?

Dimentica che la Russia è il paese che ha “invaso” un altro stato sovrano, la Georgia, che oltretutto è già nella NATO, organizzazione della quale l’Italia è partner sin dalla sua fondazione e che quindi si dovrebbe, a rigor di logica, sentire chiamata in causa?

Ma cosa non si direbbe pur di fare un piacere ad un amico…

E, per rimarcare l’amicizia con l’ex KGB, si spinge anche a criticare la richiesta delgi USA di far entrare nella NATO anche l’Ucarina dopo la Georgia…

Sembra che Berlsuconi stia “cambiando” la cerchia degli amici, senza curarsi di quelli che fino a ieri sono stati i suoi vecchi amici.

Sempre a Smirne, ha anche affermato la disponibilità dell’Italia all’entrata della Turchia nella UE, dimenticando che il suo principale alleato, la Lega, ha sempre dichiarato la INDISPONIBILITA’.

La solita dichiarazione da smentire domani stesso ? Mancano poche ore (al cambio di data..), staremo a vedere.

Pieno sostegno dell’Italia. ”Già oggi abbiamo deciso un’azione che L’Italia porterà innanzi con le prossime presidenze ceca e svedese, paesi che hanno mostrato interesse ad accelerare l’adesione della Turchia” ha spiegato Berlusconi nella conferenza stampa al termine del vertice. “Abbiamo inserito nel nostro programma l’impegno che con la prossima presidenza ceca i capitoli passino da due a quattro per dimezzare i tempi previsti”. ”Per quanto riguarda le resistenze di paesi importanti – ha assicurato Berlusconi – arriveremo a convincerli dell’importanza strategica della Turchia come paese di frontiera con il Medio Oriente”. (fonte)

Immediata la replica della Lega:

No della Lega. “Sulla Turchia la Lega ha sempre detto la verità: non ci sono le condizioni per arrivare al’integrazione europea, chi non tiene conto della verità compie un errore strategico con conseguenze inimmaginabili per la tenuta della società occidentale”, hanno detto, poco prima che Berlusconi arrivasse a Smirne, Gianluca Pini e Giovanni Fava, deputati della Lega nelle commissioni Esteri e Difesa.
“Si tratta – hanno spiegato i due deputati leghisti – di un Paese troppo diverso dal resto degli stati membri per molteplici aspetti geografici, culturali e non ultimo, religiosi. L’Europa perderebbe la propria identità, crollerebbe sotto il peso di tensioni sociali insostenibili”. Per la Lega quindi quella dell’allargamento della Ue verso la Turchia rimane un tema ”non negoziabile”. (fonte)

Staremo proprio a vedere se sarà Berlusconi a ritrattare o la Lega ad accettare il solito “pagamento”.
Ma vuoi vedere che dopo tutto, Silvio è davvero l’ultimo dei comunisti ?

By | 2017-02-23T09:39:28+00:00 November 13th, 2008|Estero|2 Comments

About the Author:

2 Comments

  1. Mr.Wolf 14/11/2008 at 14:06

    Il Dipartimento di Stato risponde alle affermazioni del premier italiano Silvio Berlusconi sul dispiegamento del sistema antimissile in Europa dell’Est, spiegando che «non è una provocazione contro la Russia».
    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=43&ID_articolo=1071&ID_sezione=&sezione=
    Ed ecco che Silvio, come consuetudine, si dice frainteso:
    Berlusconi, che ha «notato una certa distanza fra ciò che è stato scritto e ciò che ho detto a Smirne».
    E te pareva…. un vero clown.

  2. Mr.Wolf 15/11/2008 at 0:26

    Eccolo, puntuale come un orologio svizzero, Silvio Berlusconi si dice “male interpretato”.

    Silvio Berlusconi ha spiegato di essere stato male interpretato riguardo le sue affermazioni sullo scudo antimissile. “Ho espresso la posizione russa – ha affermato il premier a Washington, riferendosi alle dichiarazioni rilasciate a Smirne – Sono loro che sentono lo scudo spaziale come una provocazione”. Il premier ha ribadito che con gli Stati Uniti “c’e’ totale amicizia”: “il Kosovo lo abbiamo riconosciuto noi… Io ho solo detto che bisogna ripartire dallo spirito di Pratica di Mare”. (14 novembre 2008)
    http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/SCUDO-ANTIMISSILE-BERLUSCONI-ESPRESSO-POSIZIONE-RUSSA/news-dettaglio/3410291

    I soliti giornalisti comunisti e travisatori…

Leave A Comment